Orientamento e Iscrizioni

La Riforma: vecchio e nuovo ordinamento

Con la riforma della Scuola Secondaria di II grado varata dal governo in data 04/02/2010 l'Istituto "Fermi" vede rafforzata la sua identità fondata sulla cultura tecnica e scientifico-tecnologica.La tabella di confluenza tra i precedenti indirizzi e il nuovo ordinamento sottolinea da un lato la continuità con il passato ma al tempo stesso ne esalta la vocazione e il ruolo di scuola dell'innovazione permanente.

 

PREVIGENTE ORDINAMENTO
NUOVO ORDINAMENTO
Tipologia Indirizzo Settore Indirizzo Articolazione
Istituto Tecnico Industriale Meccanica Istituto Tecnico Tecnologico Meccanica, Meccatronica ed energia Meccanica e Meccatronica
Materie Plastiche Elettronica e Elettrotecnica Elettrotecnica
Elettronica e Automazione Elettronica e Elettrotecnica Elettronica
Elettronica e Telecomunicazioni Informatica e Telecomunicazioni Informatica
Informatica Chimica Materiali e Biotecnologie Chimica e Materiali
Chimica    


La finalità del corso di studi è la formazione di tecnici in grado di supportare la gestione e l'innovazione delle imprese nei settori della Chimica, dell'Elettrotecnica ed Elettronica, dell' Informatica e Telecomunicazioni e della Meccanica. I percorsi del'Istituto Tecnico "E. Fermi" si dividono in quattro indirizzi, e cinque articolazioni:
- Meccanica, Meccatronica ed Energia (articolazione: Meccanica e Meccatronica)
- Elettronica ed Elettrotecnica (articolazione: Elettronica)
- Elettronica ed Elettrotecnica (articolazione: Elettrotecnica)
- Informatica e Telecomunicazioni (articolazione: Informatica)
- Chimica, Materiali e Biotecnologie (articolazione: Chimica e materiali)

Ogni corso di studi è ordinato in due bienni e un quinto anno di orientamento. L'orario settimanale scende da 36 a 32 ore e si tratta di ore effettive di 60 minuti.
I nuovi profili che contraddistinguono ciascun indirizzo sono configurati in modo da rispondere efficacemente alle richieste del mondo del lavoro e delle libere professioni e si riferiscono al Quadro Europeo dei titoli e delle qualifiche (EQF) per favorire la mobilità delle persone all' interno dell'Unione Europea.
L'area di istruzione generale ha l'obiettivo di fornire ai giovani la preparazione di base attraverso il rafforzamento e lo sviluppo degli assi culturali che caratterizzano l'obbligo di istruzione:
asse dei linguaggi, asse matematico, asse scientifico-tecnologico, asse storico-sociale.
Le aree di indirizzo hanno l'obiettivo di far acquisire agli studenti competenze specifiche attraverso abilità e conoscenze. L'attività didattica ed educativa è centrata sullo studente, sulla sua formazione umana, culturale e professionale, sul processo di apprendimento, sul miglioramento della qualità del servizio offerto. Proprio a questo proposito la scuola è impegnata in un progetto regionale (AU.MI.) di autovalutazione di Istituto finalizzata al miglioramento del servizio. L'intero percorso formativo prevede l'uso di metodologie volte a sostenere l'allievo nell'apprendimento tramite un'attenta progettazione didattica, l'integrazione disciplinare, percorsi individualizzati, attività di recupero e sostegno, attuazione di progetti di approfondimento per ampliare l'offerta formativa e migliorare le competenze degli studenti.