Museo Tecnologico

Pubblicato Lunedì, 19 Dicembre 2011 19:04

Il Museo TecnologicoIl nostro Istituto Tecnico, con una storia alle spalle che dura da decenni, ha da sempre usufruito di mezzi tecnologici al passo con i tempi, dando la possibilità a molti di poter accrescere le proprie conoscenze nel settore dell’Industria o dovunque venisse richiesta una preparazione tecnica.
Nel corso degli anni la tecnologia ha subito uno sviluppo rapido e innovativo, portando alla integrazione o sostituzione di apparecchiature e strumenti di misura oggigiorno considerati superati e inadeguati alle nuove tecniche di utilizzo ma con un’indimenticabile memoria storica.

Il destino di tali strumenti è stato quello di essere riposti senza alcuna cura in un qualsiasi luogo e dimenticati da tutti.
Questo progetto nasce dalla precisa volontà del recupero e conservazione del patrimonio storico presente nei magazzini della scuola affinché, preziose testimonianze costituite da apparecchi, macchine, dispositivi, non fossero ridotti a materiale da macero o da rottamare ma, per il presente e per il futuro potessero fornire all’osservatore nuove conoscenze o ricordi spesso dimenticati.
Spinto quindi dalla curiosità per tutto ciò che riguarda il passato, da qualche anno ho iniziato ad interessarmi ad un possibile recupero di tale materiale per allestire un Museo Tecnologico.
Lo scopo è stato quindi quello di raccogliere, classificare, restaurare, datare il materiale, descriverne in parte il funzionamento e disporlo in armadi a disposizione dell’utenza.
Il materiale, in un primo tempo, è stato di natura prevalentemente elettrica e reperito esclusivamente nell’Istituto. In seguito, la raccolta si è ampliata con l’apporto di ulteriori materiali riprodotti da me seguendo i criteri costruttivi originali. La raccolta del materiale prosegue tuttora confidando anche in ulteriori integrazioni provenienti da tutte le specializzazioni ma anche, perché no, da chiunque abbia qualcosa di interessante e di personale che intenda proporre per poter arricchire significativamente questo progetto. 

Il curatore del “Museo Tecnologico”
Prof. Pietro Malavolta